English version
Home page »
:: TARANTO: IN CORSO RIMOZIONE RIFIUTI MARINI DA MAR PICCOLO

Sogesid soggetto attuatore dei lavori nell'ambito della convenzione con Commissario di governo: in superficie anche fusti metallici e copertoni

Roma, 22 dic – Sono cominciate martedì a Taranto le attività di rimozione dei rifiuti marini nel Mar Piccolo: i lavori, progettati e diretti da Sogesid, hanno portato nelle prime ore al recupero di cinque autovetture dal fondale. Sono stati riportati in superficie anche due fusti metallici pieni di calcestruzzo, copertoni, materiale ferroso e plastico di vario genere.



La Sogesid Spa sta operando a Taranto quale soggetto attuatore e stazione appaltante nell’ambito della convenzione firmata con il Commissario del governo per la bonifica, l’ambientalizzazione e la riqualificazione di Taranto, Vera Corbelli. “L’attività di rimozione del marine litter dal Mar Piccolo – spiega il Presidente e amministratore delegato dell’azienda Enrico Biscaglia – rappresenta una delle grandi sfide ambientali di Taranto: con il nostro lavoro di supporto tecnico-ingegneristico al Commissario Corbelli vogliamo restituire al territorio la sicurezza di un mare che possa rappresentare una risorsa ambientale e produttiva, in fortissima discontinuità con un passato di inquinamento e di un mare usato come discarica”.



Sogesid ha redatto il progetto e assunto, dopo l'approvazione in Conferenza dei Servizi, la direzione esecutiva delle opere di rimozione dei rifiuti marini in tre aree: il pontile ex Marigenimil, la discesa Vasto e la banchina Cariati. Il monitoraggio che ha preceduto l'attività di recupero ha rilevato diverse tipologie di rifiuti, già geolocalizzati e catalogati: dai 90 autoveicoli ai 25 motocicli, ma anche 165 pneumatici anche di grandi dimensioni, biciclette, contenitori, scarti edili e fusti di materiale inerte, rifiuti elettronici e batterie, materiale da pesca.


L’azienda è impegnata nell’area tarantina in altri due importanti progetti nel Sito d'Interesse Nazionale. A seguito di una convenzione stipulata con il Ministero dell’Ambiente e il Commissario del Porto avv. Sergio Prete, coordina il lavoro di dragaggio dei sedimenti e la realizzazione del primo lotto della cassa di colmata funzionale all'ampliamento del quinto sporgente, nel quale azienda esecutrice è Astaldi, All'interno della ex yard Belleli, un'area di trentasei ettari ricompresa nel SIN, Sogesid ha realizzato la progettazione ed è soggetto attuatore della bonifica della falda superficiale, funzionale alla realizzazione della cassa di colmata.

 

 

Immagini: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6


 

Via Calabria, 35 00187 Roma Tel:06.420821 Fax:06.483574 sogesid@pec.sogesid.it Cod.Fisc. e p.IVA 04681091007
SOGESID Home Page