Home page »Selezione Profili Professionali » Profili professionali Roma
Avviso del 07 marzo2016
 

Sogesid S.p.A., società interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ricerca, in conformità con il Regolamento interno per il reclutamento del personale in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 18 II comma del Decreto Legge n.112 del 25 giugno 2008 convertito con legge n. 133 del 6 agosto 2008 e s.m.i., con procedura avente carattere di urgenza, i seguenti profili professionali nell’ambito di convenzioni in fase di esecuzione/attivazione per le quali verranno attivati contratti di lavoro ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.
 Qualora, all'esito della presente procedura, risulti selezionato un soggetto che alla data di pubblicazione della graduatoria finale abbia già sottoscritto un contratto con la Sogesid S.p.A., e lo stesso sia in corso di esecuzione, il medesimo non potrà sottoscrivere il contratto per la realizzazione delle attività per le quali concorre, salvo che non rinunci espressamente all’espletamento del precedente incarico.

Requisiti di partecipazione

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
• età non inferiore ai 18 anni;
• cittadinanza italiana, di uno dei paesi membri dell'Unione Europea o privi della cittadinanza italiana o europea, ma in regola con le vigenti norme in materia di soggiorno nel territorio italiano;
• perfetta conoscenza e padronanza della lingua italiana;
• godimento dei diritti civili e politici;
• non aver riportato condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato per i reati previsti nel Capo I del Titolo II del Libro II del Codice Penale, e non essere destinatario di provvedimenti che riguardino l'applicazione di misure di prevenzione, di interdizione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
• non essere incorso nella destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento da precedente impiego presso una pubblica amministrazione;
• idoneità fisica a ricoprire il posto.

L’affidamento di incarichi a dipendenti pubblici potrà avvenire nel rispetto di quanto previsto e disciplinato dal D. Lgs. 8 Aprile 2013 n. 39, previo rilascio delle dichiarazioni previste dalla suddetta normativa e dell’autorizzazione dell’Amministrazione di appartenenza.

I candidati, qualora già dipendenti di pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i. dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità, di non aver esercitato, negli ultimi tre anni di servizio, poteri autoritativi o negoziali da cui possano essere scaturiti benefici alla Sogesid S.p.A.

In merito alla qualifica di dipendente pubblico si veda quanto riportato all’art. 21 del D. Lgs. n. 39/2013.

Modalità di invio della domanda

La domanda di partecipazione alla selezione, contenente la dichiarazione di possesso dei requisiti di partecipazione, dovrà essere inviata allegando il curriculum vitae preferibilmente in formato europeo (word o pdf) all’indirizzo e-mail sogesid@pec.sogesid.it indicando nell'oggetto della e-mail il riferimento relativo al presente avviso e dovrà altresì recare la dichiarazione di aver preso visione del regolamento interno per il reclutamento del personale in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 18 II comma del Decreto Legge n.112 del 25 giugno 2008 convertito con legge n. 133 del 6 agosto 2008 e s.m.i.

I candidati dovranno indicare nella domanda, a pena di esclusione, il profilo per cui intendono concorrere.
Ciascun candidato potrà presentare domanda, a pena di esclusione, per un solo profilo.

Dovrà, altresì, essere trasmessa la dichiarazione di insussistenza/sussistenza delle cause di inconferibilità o incompatibilità di cui al D. Lgs. n. 39/2013. Si ricorda che il curriculum vitae e la dichiarazione di insussistenza/sussistenza delle cause di inconferibilità o incompatibilità andranno sottoscritti dal candidato con firma leggibile e per esteso.
 Si rappresenta che tutte le dichiarazioni in merito al possesso dei requisiti sopra indicati, ivi comprese quelle contenute all’interno del curriculum vitae, devono essere rese ai sensi e per gli effetti del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i.
 Il candidato, unitamente alla domanda di partecipazione e al curriculum vitae, dovrà inoltrare dichiarazione con cui espressamente autorizza la Sogesid S.p.A. al trattamento dei dati e delle informazioni personali ai fini della presente procedura, ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.

LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE DOVRANNO PERVENIRE IMPROROGABILMENTE A PENA DI ESCLUSIONE ENTRO LE ORE 18:00 DEL GIORNO 19 MARZO 2016

Motivi di esclusione

Sarà considerato motivo di esclusione la mancanza di uno o più dei requisiti di partecipazione sopra elencati, nonché la mancanza di uno dei documenti di seguito elencati:

• la domanda di partecipazione;
• il curriculum vitae;
• la dichiarazione di cui al D.Lgs. 39/2013 e s.m.i.;
• la dichiarazione con cui espressamente si autorizza la Sogesid S.p.A. al trattamento dei dati e delle informazioni personali ai fini della presente procedura, ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.

 Saranno altresì motivo di esclusione:

• il mancato invio della domanda entro il termine perentorio sopra indicato;
• la mancata indicazione nella domanda di partecipazione del profilo per cui si intende concorrere ovvero l’indicazione nella domanda di partecipazione di più di un profilo per cui si intende concorrere.

 

Elenco dei profili


SEDE DI LAVORO: ROMA

Rif. 8/2016 - n. 1 Esperto tecnico senior – Laureato in ingegneria, scienze ambientali, biologiche, agrarie, chimica
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 5 anni in materia di metodiche di caratterizzazione di siti contaminati.
Sono richieste: 

  • comprovata conoscenza delle metodiche di raccolta dei dati, di elaborazione del modello concettuale, di campionamento delle matrici ambientali per la caratterizzazione della contaminazione nonché delle tecniche d’indagine e di trattamento statistico dei dati ambientali;
  • esperienza nell’elaborazione di Piani di caratterizzazione ambientale ai fini della ottimale definizione degli obbiettivi di bonifica e risanamento;
  • esperienza nell’individuazione ed implementazione delle migliori tecnologie disponibili nonché, nell’effettuazione di affidabili previsioni sui costi e sui tempi degli interventi ai fini del raggiungimento degli obbiettivi di bonifica e risanamento.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 9/2016 - n. 1 Esperto tecnico senior - Laureato in ingegneria, scienze ambientali, biologiche, agrarie, chimica
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 5 anni in materia di analisi di rischio sanitario ed ambientale sito- specifica.
E' richiesta:

  • esperienza nella valutazione della pericolosità e del rischio per la popolazione e per le matrici ambientali dovuto, in particolare, alla sussistenza di uno stato di contaminazione acclarata, al fine di definire le strategie di intervento e valutare gli obbiettivi della bonifica.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 10/2016- n. 3 Esperti giuridici senior – Laureati in giurisprudenza
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 5 anni in diritto amministrativo e di diritto dell’ambiente, nazionale e comunitario.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza nell’attività istruttoria amministrativa e di contenzioso riferita alle problematiche direttamente o indirettamente legate ai procedimenti di bonifica dei siti inquinati e delle acque disciplinati dalla parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 come modificato;
  • comprovata esperienza nella redazione di atti difensivi avanti le Giurisdizioni nazionali, anche superiori e comunitarie nonché di note, circolari interpretative, atti di diffida e di pareri pro-veritate nelle suddette materie;
  • aver patrocinato, nelle suddette materie, un numero di cause non inferiore a dieci in ragione d’anno avanti Tribunali Amministrativi Regionali, Consiglio di Stato, Corte di Cassazione, Corte Costituzionale, Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.
Costituiscono elementi di preferenza:

  • lo svolgimento di attività seminariali in materie attinenti alle tematiche del bando;
  • la redazione di pubblicazioni attinenti alle tematiche del bando;
  • esperienza maturata nelle tematiche del bando presso studi legali.

 
Rif. 11/2016 - n. 1 Esperto tecnico junior – Laureato in ingegneria, scienze ambientali, biologiche, chimica
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno aver maturato un’esperienza non inferiore a 3 anni nell'individuazione di tecnologie di bonifica delle componenti ambientali (suolo, sottosuolo, acque superficiali e sotterranee, sedimenti) in funzione delle tipologie di contaminazione.
Sono richieste, in particolare :

  • esperienza nelle tecnologie di bonifica a basso impatto ambientale, con costi di intervento contenuti ed ecocompatibili al fine di massimizzare il recupero delle matrici ambientali contaminate e minimizzare la produzione dei rifiuti;
  • conoscenza delle principali tecniche di bonifica.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 12/2016 - n. 1 Esperto tecnico junior – Laureato in ingegneria, scienze ambientali, biologiche,  chimica
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 3 anni nello studio dei meccanismi di migrazione verticale ed orizzontale nel suolo delle sostanze rilasciate da terreni fortemente contaminati o da ammassi di rifiuti.
Si richiede, in particolare:

  • esperienza nel confronto tra i dati reali acquisiti sul campo e quelli ottenuti tramite applicazione di modelli matematici previsionali.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 13/2016- n. 2 Esperti giuridici junior – Laureati in giurisprudenza
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 3 anni in diritto amministrativo e di diritto dell’ambiente, nazionale e comunitario.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza nell’attività istruttoria amministrativa con precipuo riguardo alla redazione di atti di negoziazione tra Amministrazioni e al contenzioso riferita alle problematiche direttamente o indirettamente legate ai procedimenti di bonifica dei siti inquinati e delle acque disciplinati dalla parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 come modificato;
  • comprovata esperienza nella redazione di atti difensivi avanti le Giurisdizioni nazionali, anche superiori e comunitarie nonché di note, circolari interpretative, atti di diffida e di pareri pro-veritate nelle suddette materie;
  • aver patrocinato, nelle suddette materie, un numero di cause non inferiore a 5 in ragione d’anno avanti Tribunali Amministrativi Regionali, Consiglio di Stato, Corte di Cassazione, Corte Costituzionale, Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.
Costituiscono elementi di preferenza;

  • lo svolgimento di attività seminariali in materie attinenti alle tematiche del bando;
  • la redazione di pubblicazioni attinenti alle tematiche del bando;
  • esperienza maturata nelle tematiche del bando presso studi legali.

Rif. 14/2016 - n. 1 Addetto esecutivo – Diplomato
Il candidato dovrà aver conseguito un diploma di scuola superiore e possedere esperienza non inferiore a 5 anni nelle attività di gestione tecnico-amministrativa e contabile, anche con riferimento alle tematiche attinenti alle materie ambientali.
Costituiscono criteri di valutazione:

  • conoscenza della normativa vigente nelle materie di riferimento;
  • competenza nell’ambito di procedure per l’aggiornamento periodico, la catalogazione e gestione degli atti e dei procedimenti amministrativi nelle materie di riferimento.

Costituisce elemento di preferenza la conoscenza degli istituti di concertazione pubblica.

Rif. 15/2016 - n. 2 Esperti tecnici senior – Laureati in ingegneria, scienze ambientali, biologiche,  chimica
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 5 anni negli aspetti tecnici connessi alla tutela quali-quantitativa in materia di risorsa idrica.
Si richiede, in particolare:

  • esperienza nella determinazione dei bilanci Idrici ed Idrologici;
  • approfondita conoscenza della normativa di settore e dei procedimenti di protezione delle acque  dall’inquinamento e deterioramento;
  • approfondita conoscenza della normativa di settore e dei procedimenti di trattamento delle acque reflue urbane;
  • approfondita conoscenza della normativa di settore e dei procedimenti di definizione di standard di qualità delle acque nonché dei criteri di valutazione che orientino nella costruzione di politiche volte a favorire il risparmio idrico e l’efficienza nell’uso della risorsa e nella predisposizione degli Accordi di Programma Quadro.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 16/2016 - n. 1 Esperto tecnico junior – Laureato in ingegneria, scienze ambientali, biologiche, chimica
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 3 anni negli aspetti tecnici connessi alla tutela quali-quantitativa in materia di risorsa idrica.
Si richiede, in particolare:

  • esperienza nella determinazione dei bilanci Idrici ed Idrologici;
  • adeguata conoscenza della normativa di settore e dei procedimenti di protezione delle acque  dall’inquinamento e deterioramento;
  • adeguata conoscenza della normativa di settore e dei procedimenti di trattamento delle acque reflue urbane;
  • adeguata conoscenza della normativa di settore e dei procedimenti di definizione di standard di qualità delle acque nonché dei criteri di valutazione che orientino nella costruzione di politiche volte a favorire il risparmio idrico e l’efficienza nell’uso della risorsa e nella predisposizione degli Accordi di Programma Quadro.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 17/2016- n. 1 Esperto junior – Laureato in materie socio-economiche/giuridiche
Laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 3 anni negli aspetti economico-giuridici per il supporto alla partecipazione a tavoli tecnici e gruppi di lavoro della pubblica amministrazione.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza nel settore delle acque anche con riferimento alla tutela e al ripristino dei corpi idrici superficiali e sotterranei e del servizio idrico integrato;
  • adeguata conoscenza della normativa di settore e dei procedimenti pianificatori programmatori e di finanziamento specifici del settore;

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 18/2016 - n. 2 Esperti giuridici senior – Laureati in giurisprudenza
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 5 anni nel campo del diritto civile e penale nonché nelle procedure di risarcimento del danno ambientale disciplinate dalla Parte VI del D.lgs. 3 aprile 2006 n.152 come modificato e possedere approfondita conoscenza della normativa, comunitaria e nazionale, in materia di bonifica e danno ambientale.

Sono richieste, in particolare:

  • comprovata esperienza nella predisposizione di memorie giuridiche e di note esplicative, nell’esame e risoluzione delle problematiche emergenti dagli esposti nonché nella predisposizione e nell’esame degli atti e dei procedimenti penali connessi alle controversie e alle relative procedure nelle materie di riferimento;
  • comprovata esperienza nella redazione di atti difensivi avanti le Giurisdizioni nazionali, anche superiori e comunitarie nonché di note, circolari interpretative, atti di diffida e di pareri pro-veritate nelle suddette materie;
  • aver patrocinato, nelle suddette materie, un numero di cause non inferiore a dieci in ragione d’anno, avanti i Tribunali Amministrativi Regionali, il Consiglio di Stato, la Corte di Cassazione, la Corte Costituzionale  e/o il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.
Costituiscono elementi di preferenza;

  • lo svolgimento di attività seminariali in materie attinenti alle tematiche del bando;
  • la redazione di pubblicazioni attinenti alle tematiche del bando;
  • esperienza maturata nelle tematiche del bando presso studi legali.

Rif. 19/2016 - n. 3 Esperti giuridici junior – Laureati in giurisprudenza
(laurea del vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 3 anni nel campo del diritto civile e penale e possedere adeguata conoscenza della normativa, comunitaria e nazionale, in materia di bonifica e danno ambientale.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza per un periodo di almeno 3 anni nelle procedure di risarcimento del danno ambientale disciplinate dalla Parte VI del D.lgs. 3 aprile 2006 n.152 come modificato;
  • esperienza nella predisposizione di memorie giuridiche e di note esplicative, nell’esame e risoluzione delle problematiche emergenti dagli esposti nonché nella predisposizione e nell’esame degli atti e dei procedimenti penali connessi alle controversie e alle relative procedure nelle materie di riferimento;
  • esperienza nella redazione di atti difensivi avanti le Giurisdizioni nazionali, anche superiori e comunitarie nonché di note, circolari interpretative, atti di diffida e di pareri pro-veritate nelle suddette materie;
  • aver patrocinato, nelle suddette materie, un numero di cause non inferiore a cinque in ragione d’anno , avanti i Tribunali Amministrativi Regionali, il Consiglio di Stato, la Corte di Cassazione, la Corte Costituzionale  e/o il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.
Costituiscono elementi di preferenza;

  • lo svolgimento di attività seminariali in materie attinenti alle tematiche del bando;
  • la redazione di pubblicazioni attinenti alle tematiche del bando;
  • esperienza maturata nelle tematiche del bando presso studi legali.

Rif. 20/2016- n. 2 Esperti senior – Laureati in materie socio-economiche/giuridiche
(Laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 5 anni nella programmazione, pianificazione, monitoraggio ed attuazione degli interventi finanziati con fondi strutturali e con il Fondo sviluppo e coesione.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza nella predisposizione di Accordi di Programma Quadro in materia di bonifica dei suoli e delle acque nei siti contaminati nonché in materia di tutela delle acque;
  • approfondita conoscenza della normativa di settore;
  • esperienza nell’applicazione della disciplina sugli aiuti di Stato nelle suddette materie;

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 21/2016- n. 2 Esperti junior amministrativi – Laureati in materie socio-economiche/giuridiche
(Laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento) o Diplomati

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 3 anni se laureati ovvero non inferiore a 10 anni se diplomati nell’attività di coordinamento e gestione integrata di attività amministrative.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza nella predisposizione, conservazione e diffusione di atti e/o provvedimenti amministrativi anche di rilevanza giuridica;
  • appropriata conoscenza degli strumenti informatici necessari agli adempimenti di cui al punto precedente.

Costituisce criterio di valutazione l’aver svolto attività di “office manager” presso strutture private complesse.

Rif. 22/2016- n. 1 Esperto senior Coordinatore specialista – Laureato in Ingegneria, geologia, scienze ambientali)
(Laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 15 anni nel settore idrologico e della difesa del suolo.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza nella valutazione, nella gestione e nell’attuazione dei piani e degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico;
  • approfondita conoscenza degli aspetti amministrativi legati alla pianificazione e alla realizzazione dei suddetti interventi.

Costituiscono criteri di valutazione:

  • l’attività di docenza universitaria ovvero il conseguimento di dottorati di ricerca nei settori dell’idraulica, dell’idrologia e delle costruzioni applicate alla difesa del suolo;
  • la partecipazione ordinaria a organi, commissioni, comitati tecnici di supporto;
  • l’attività di consulenza in enti pubblici;
  • l’esperienza diretta alla realizzazione di opere pubbliche.

Sarà considerato titolo preferenziale l’aver maturato esperienze lavorative nella Pubblica Amministrazione.

Rif. 23/2016- n. 1 Esperto senior – Laureato in Ingegneria, scienze ambientali, biologiche, chimica
(Laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento)

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza non inferiore a 5 anni nelle attività di rilievo e valutazione dei fenomeni emergenziali connessi al dissesto idrogeologico.
Sono richieste, in particolare:

  • esperienza nella raccolta dei dati esistenti e nell’elaborazione del modello di intervento sotteso alla mitigazione del rischio idrogeologico;
  • esperienza nell’individuazione ed implementazione delle migliori tecnologie disponibili all’effettuazione di affidabili previsioni sui costi e sui tempi della suddetta tipologia di intervento finalizzati al raggiungimento degli obbiettivi di messa in sicurezza delle aree.

Costituisce criterio di valutazione l’aver maturato esperienza nella Pubblica Amministrazione, in organismi di diritto pubblico o in società a partecipazione pubblica anche indiretta e/o in organismi comunitari.

Rif. 24/2016- n. 1 Esperto junior informatico – Laureato
(Laurea vecchio ordinamento, laurea specialistica o magistrale del nuovo ordinamento) o Diplomato

I candidati dovranno avere maturato un’esperienza applicativa non inferiore a 3 anni se laureati ovvero non inferiore a 10 anni se diplomati nella progettazione, sviluppo e manutenzione di componenti software, preferibilmente a supporto di infrastrutture di dati territoriali.
Sono richieste, in particolare:

  • conoscenza di almeno uno dei seguenti linguaggi di programmazione: PHP e Javascript;
  • conoscenza di almeno uno dei seguenti database: Mysql e Postgresql (Postgis).

Costituisce criterio di valutazione l’esperienza nell’utilizzo di software, open source e proprietari, per la gestione di basi di dati, anche territoriali e per la pubblicazione di servizi GIS.

Valutazione e Criteri

L’idoneità dei candidati, in relazione alle attività da svolgere, sarà accertata da una commissione esaminatrice mediante la valutazione dei curricula e l’espletamento di un colloquio integrativo. L’invito al colloquio sarà trasmesso ai candidati mediante un messaggio di posta elettronica all’indirizzo e-mail indicato nel curriculum dal candidato medesimo.
 Relativamente all’assegnazione dei punteggi il valore massimo conseguibile è pari a 100/100 di cui:
• 70 punti per titoli
• 30 punti per colloquio tecnico – professionale ed attitudinale sulle materie oggetto del profilo prescelto e sulle esperienze descritte dal candidato nel CV.

I titoli valutabili dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine indicato per l’inoltro delle domande di ammissione alla procedura selettiva.
Verranno ammessi al colloquio i candidati che avranno raggiunto un punteggio per titoli non inferiore a 49/70.
Ai fini del superamento della procedura selettiva il candidato dovrà conseguire una votazione complessiva, costituita dalla somma dei punteggi attribuiti nella valutazione dei titoli e nell’esame colloquio, non inferiore a 70 punti su 100.

Gli esiti della selezione saranno pubblicati nella sezione dedicata sul sito aziendale.

Note

La Sogesid S.p.A. garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro e il trattamento sul lavoro, ai sensi della legge numero 125/1991 e successive modificazioni e integrazioni.
L’informativa al trattamento dei dati personali è disponibile all’indirizzo http://www.sogesid.it
Il presente avviso e la successiva selezione delle risorse non impegnano in alcun modo la Sogesid S.p.A. alla sottoscrizione di contratti e/o al conferimento di incarichi professionali, e quest'ultima si riserva la possibilità in qualsiasi momento di interrompere la selezione senza che i concorrenti possano vantare alcun diritto.

La graduatoria, determinata sulla base della presente selezione, avrà validità di 24 mesi dalla data della sua pubblicazione.

Via Calabria, 35 00187 Roma Tel:06.420821 Fax:06.483574 sogesid@pec.sogesid.it Cod.Fisc. e p.IVA 04681091007

 

SOGESID Home Page