Depurazione: Commissario Unico annuncia avanzamenti in Sicilia

dep augusta

Concluso secondo cantiere a Palermo, partono progettazioni a Misterbianco, Cefalù e Augusta. Il ruolo di supporto tecnico di Sogesid

 

Roma, 9 settembre - Si intensifica l’attività del Commissario Unico Depurazione per superare le infrazioni in Sicilia. Nei giorni scorsi la Struttura guidata dal Professor Maurizio Giugni e composta dai due Subcommissari Stefano Vaccari e Riccardo Costanza ha comunicato alcuni importanti avanzamenti sull’isola, in particolare negli agglomerati di Palermo, Misterbianco (CT), Cefalù e Augusta. Tutti riguardano la procedura infrazione sfociata in sentenza di condanna al pagamento di una sanzione pecuniaria (C-565/10) per il mancato trattamento delle acque reflue nei centri urbani oltre i quindicimila abitanti.

A Palermo si è concluso un altro cantiere tra quelli previsti per cancellare la sanzione comunitaria. Dopo quello di Via Valenza nel quartiere Villagrazia, sono stati completati e collaudati i lavori per la nuova rete fognaria nelle vie Ripellino e Carmine: circa 800 metri di rete per le acque nere e bianche che servirà dunque non solo a un efficace collettamento degli scarichi fognarie, ma anche alla gestione di quelle meteoriche. Un’opera da circa un milione di euro, realizzata in un anno di lavoro nel capoluogo.

Novità importante anche a Misterbianco, comune catanese nel quale l’attuale depuratore consortile dovrà essere adeguato per raggiungere i duecentomila abitanti equivalenti e trattare i reflui di dieci comuni e del quartiere San Giovanni Galermo di Catania: sono partite e dureranno tre mesi le attività di progettazione del nuovo impianto, perché possa diventare uno di quelli a maggior potenzialità e tecnologia in ambito siciliano. Sono oltre 200 milioni di euro i fondi CIPE previsti per l’intervento.

Partono inoltre formalmente anche le attività di indagine e progettazione del nuovo sistema fognario del comune di Augusta (SR), in cui si prevede il completamento della rete fognaria e il collettamento dei reflui all’impianto di depurazione a Punta Cugno.

Nel comune costiero di Cefalù (PA) è stato invece consegnato il servizio di progettazione e di indagini per il completamento della rete fognaria della zona ovest: l’obiettivo, come spiega la Struttura, è il potenziamento del sistema di collettori e sollevamenti esistenti, per convogliare tutti i reflui verso l’attuale depuratore di Contrada Sant’Antonio, opera completata sempre dal Commissario e ora in corso di monitoraggio per la verifica della corretta funzionalità.

Il Commissario Unico si avvale di Sogesid per una serie di attività tecnico-specialistiche, quali il ruolo di Responsabile del Procedimento degli interventi commissariati, la funzione di Stazione Appaltante, la Direzione Lavori e coordinamento della sicurezza in cantiere, la verifica dei progetti, l’adeguamento della documentazione progettuale il supporto amministrativo, legale, contabile, e organizzativo.

10 Settembre 2020